eLearning

Accreditamento AGENAS 2019: requisiti per corsi ECM FAD

L’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (AGENAS), in collaborazione con il Ministero della Salute, le Regioni e gli enti del Sistema Sanitario Nazionale (SNN), incaricati di stabilire i requisiti necessari all’erogazione di corsi ECM FAD, hanno reso noto i nuovi requisiti per l’accreditamento come provider ECM di corsi FAD che saranno validi a partire dal prossimo giugno.

Nell’ambito dell’aggiornamento professionale, i professionisti del settore salute hanno l’obbligo di frequentare un certo numero di ore di corsi presso enti accreditati.

L’educazione continua in medicina (ECM) è un requisito che risponde all’esigenza di sviluppo professionale, agli standard fissati dal Servizio Sanitario nazionale e anche ai bisogni dei pazienti di interfacciarsi con personale medico preparato e aggiornato. 


ECM in FAD: passa all’eLearning con la tua formazione sanitaria

clicca sull’immagine per scoprire come fare


I corsi vengono quindi erogati da enti accreditati, che possono ottenere il riconoscimento di soggetto autorizzato e qualificato nel campo della formazione continua da parte in un’istituzione pubblica. Gli enti accreditati sono abilitati a somministrare attività di formazione rispondenti ai requisiti dell’ECM e riconoscere i crediti formativi necessari ai professionisti del settore sanitario alla fine del percorso di formazione.

I corsi possono essere anche erogati in modalità FAD, ovvero a distanza, attraverso l’uso di piattaforme e-learning specializzate.

Tali piattaforme devono tuttavia rispettare i requisiti stabiliti da AGENAS  per i corsi ECM FAD per ottenere l’accreditamento. 

 

REQUISITI AGENAS 2019

I nuovi requisiti AGENAS per i corsi ECM FAD sono consultabili nel Manuale Nazionale di Accreditamento per l’Erogazione di Eventi ECM pubblicato dalla Commissione Nazionale per la Formazione Continua.

Vediamoli insieme:

  • Area personale studente con i dati richiesti dal Ministero: un’area privata a cui solamente lo studente ha accesso e in cui inserire i dati richiesti dal Ministero;
  • Riconoscimento utente: la piattaforma e-learning dovrà essere integrata con altri sistemi per consentire il riconoscimento dell’utente ogni volta che esegue l’accesso
  • File CSV utenti: la piattaforma dovrà prevedere la funzione di importazione di un file CSV contenente tutti i dati dei partecipanti ad uno specifico corso;
  • Didattica tracciabile: sulla piattaforma dovrà essere possibile controllare e monitorare i dati relativi al percorso di apprendimento e alle attività svolte;
  • File XML per report Ministero: sulla piattaforma dovrà essere possibile generare e scaricare direttamente un file XML contenente tutti i dati relativi alle attività svolte dagli studenti;
  • Test finale: alla fine di ogni corso, gli studenti dovranno sostenere e superare un test finale per ottenere l’attestato;
  • Test finale – Svolgimento: uno dei nuovi requisiti è la doppia randomizzazione delle domande, ovvero la scelta casuale delle stesse e la randomizzazione delle risposte collegate;
  • Scheda di Valutazione: ogni studente dovrà avere accesso alla compilazione di una scheda di valutazione a fine corso;
  • Attestati: ogni studente dovrà avere la possibilità di scaricare direttamente dalla piattaforma il certificato di partecipazione.


Per convertire la tua formazione residenziale in FAD non serve un miracolo!

Per sapere come fare clicca sull’immagine qui sotto


Spero che questi consigli sul come progettare corsi e-learning davvero efficaci ti siano utili. Come sempre, attendo qui sotto i tuoi commenti. Se ti serve una consulenza o un partner per la progettazione e sviluppo di contenuti e-learning, contattami pure! Oppure, puoi rispondere al breve sondaggio qui sotto.

Image credit: by Freepik

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.