eLearning

Il ruolo dello Screen Design nell’e-learning

In quanto instructional designer sei già consapevole del ruolo dello screen design nell’e-learning e di quando sia importante una buona progettazione grafica. Pur sembrando semplice come progettare una pagina web, lo scopo didattico che passa per un tipo di apprendimento interattivo rende il ruolo dello screen design nell’e-learning ancora più cruciale per il successo di un corso online.

La schermata è lo strumento principale di interfaccia tra l’utente, ovvero lo studente, e il corso e i suoi contenuti. Appare quindi ovvio che è molto importante che ti concentri su quelle che sono le sue aree funzionali, che scopo soddisfano, come si collocano e come vanno progettate.

 

Le aree funzionali che in genere si identificano nella progettazione dello screen design nell’e-learning sono cinque: Indicatore di posizione, Area Titolo, Area Contenuti, Istruzioni Interfaccia Utente, Navigazione corso e Comandi. La progettazione dell’interfaccia deve quindi tenere in considerazione queste cinque aree principali, che in ogni caso dipendono e vanno adeguate all’ambiente di apprendimento che viene offerto.

 

1 – Indicatore di posizione

Sapere a che punto del corso si è arrivati, il nome del modulo, il numero della lezione, è importante. Per svariati motivi, l’apprendimento online non è lineare come potrebbe esserlo quello tradizionale: gli studenti tendono a frammentarlo maggiormente, anche grazie ad una maggiore autonomia. Quindi è opportuno indicare a che punto del percorso ci si trova. Puoi utilizzare anche i cosiddetti breadcrumbs, i collegamento di aiuto alla navigazione, ma non tutti gli utenti possono essere così tecnologicamente abili da capire bene la loro funzione.

Inoltre, gli indicatori di posizione aiutano gli studenti ad organizzare concettualmente i contenuti che stanno affrontando, contribuendo all’apprendimento e al successo del corso.

Nella parte superiore dello schermata, dedicata agli indicatori di posizione, puoi anche inserire il logo dell’azienda o dell’editore del corso. Valuta però se tale spazio potrebbe essere utile anche per altri scopi.

 

2 – Area titolo

Area del titolo non è sempre necessaria per lo screen design nell’e-learning. Molto dipende infatti da cosa viene affrontato nel corso. In linea generale, l’area titolo si rende utile nel caso di approcci all’e-learning più tecnici o didattici, posizionandosi nella parte superiore o superiore sinistra della schermata. Questo perché l’essere umano che guarda uno schermo tende a guardare nella parte superiore sinistra, a meno non siano presenti elementi grafici che “distraggono” la vista.

Quali caratteristiche dovrebbe avere un titolo? Essere una frase breve o lunga che contenga parole chiave in grado di attirare l’attenzione del lettore e possibilmente scritta in un font grande perché rimanga impressa nella memoria visiva.

 

3 – Area contenuti

L’area dei contenuti è l’area chiave della schermata. Qui si trovano il testo, i video e l’invito all’interazione. La confusione e la ripetitività grafica in questa area sono assolutamente da evitare, per evitare di distrarre e annoiare gli studenti.

Un approccio utile per l’area contenuti può essere quello di creare dei modelli di base tematici che si ripetono, ma che allo stesso tempo offrono una varietà che aiuta l’apprendimento. Il tuo compito sarà quindi fornire un diverso screen design per contenuti di testo e grafica, per i video, per le interazioni.

Ricordati che ogni schermata deve avere una sola area contenuti principale, per consentire agli studenti di processare correttamente le informazioni, senza confusione. Devi tenere presente una gerarchia per l’organizzazione dei contenuti, che venga rispecchiata sia dai colori che dalle dimensioni del testo e degli elementi grafici. L’impatto visivo sullo studente non deve essere pesante, ma aiutarlo ad afferrare i contenuti in maniera chiara e semplice.

 

4 – Istruzioni interfaccia utente

Le istruzioni interfaccia utente rispondo all’esigenza di guidare lo studente nel suo percorso di apprendimento, fornendogli risposte sull’utilizzo dell’interfaccia stessa. Si tratta quindi in una guida all’azione e per questo è importante curare bene i testi, che rientrano nella categoria del microcopy. Le istruzioni dovranno essere sempre chiare, precise, e brevi. La convenzione le posiziona in genere nella parte inferiore della schermata, ma possono essere anche collocate nell’area contenuti se rientrano nei contenuti del percorso di apprendimento.

 

5 – Navigazione corso e Comandi

Potere navigare all’interno dei moduli o dei contenuti del corso online è certamente utile, ma attenzione a come progettare tale funzionalità. Utilizzare una barra di navigazione nella parte inferiore della schermata, come avviene generalmente, posizionando i pulsanti di Avanti e Indietro, è utile nel caso di corsi dal contenuto lineare. Ricordati sempre di localizzare anche gli elementi grafici e di interazione: nelle culture che leggono da destra verso sinistra i pulsanti andranno messi al contrario, ad esempio. Nel caso di corsi con contenuti non lineari, puoi usare un menu a tendina, che consenta lo studente di passare facilmente da un contenuto all’altro. Se utilizzi uno strumento di authoring, la navigazione corso e i comandi spesso saranno impostati di default. 

 

Nella valutazione del corso, ricordati di inserire la valutazione anche per lo screen design, per capire cosa ha effettivamente funzionato e cosa no e cosa puoi eventualmente migliorare. In questo modo lo screen design avrà dato il suo valido contributo al successo del tuo corso e-learning.

 

Spero che questi consigli sul come progettare corsi eLearning davvero efficaci ti siano utili. Come sempre, attendo qui sotto i tuoi commenti. Se ti serve una consulenza o un partner per la progettazione e sviluppo di contenuti eLearning, contattami pure! Oppure, puoi rispondere al breve sondaggio qui sotto.

Image credit: by Freepik

powered by Typeform

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.